Viaggiatori extratemporali

>>>Viaggiatori extratemporali<<<

Una dimensione parallela o universo parallelo (anche realtà parallela, universo alternativo, dimensione alternativa o realtà alternativa) è un ipotetico universo separato e distinto dal nostro ma coesistente con esso; nel senso scientifico del termine, nella stragrande maggioranza dei casi immaginati è identificabile con un altro continuum spazio-temporale. L’insieme di tutti gli universi paralleli è detto multiverso. Alcune teorie cosmologiche e fisiche dichiarano l’esistenza di universi multipli, forse infiniti, in alcuni casi interagenti, in altri no. Un indagatore di questo tema fu Auguste Blanqui, che nel 1872 indagò gli aspetti teorici e filosofici di un universo a infinite dimensioni nell’opera L’Eternité par les astres. Opera anomala nella produzione di Blanqui, essa anticipa elementi che si ritrovano anche in Jorge Luis Borges.

Così come il viaggio nel tempo, il passaggio in una o più dimensioni parallele è un tema classico della fantascienza. Una realtà parallela, nell’ambito del fantastico, è chiaramente un espediente che lascia infinite possibilità, poiché se nella nostra realtà certe cose si sono evolute in altre, in quella parallela potrebbe non essere successo così. L’invenzione di trame basate su una linea storica alternativa ha dato origine al genere distinto dell’ucronia; in tale filone non è generalmente contemplata la compresenza di più dimensioni. A volte il tema della dimensione parallela si lega a quello del viaggio nel tempo, a causa dei paradossi che quest’ultimo può generare.

Una delle teorie sugli universi paralleli più citate dai fisici moderni è l’interpretazione dei “molti mondi” della meccanica quantistica, proposta da Hugh Everett III nel 1956. Uno dei maggiori sostenitori della teoria è il fisico David Deutsch, dell’Università di Oxford.

Presunte profezie

Codice Genesi di Michael Drosnin

Nel libro di Michael Drosnin Codice Genesi conto alla rovescia (pubblicato nel 2003 da Rizzoli), riprendendo alcuni lavori di studiosi ebraici (Doron Witztum, Eliyahu Rips e Yoav Rosenberg), si immagina che l’intero Pentateuco (la Tanach ebraica), contenga un codice criptato. Il codice potrebbe essere decrittato con un sistema ad estrazione saltatoria, a chiave numerica variabile (ma costante per “sessione”) e con possibilità di incrocio e verifica col testo in chiaro.

Il testo sarebbe stato portato da viaggiatori (terrestri o extraterrestri) provenienti dal futuro e l’astronave e/o capsula del tempo, sarebbe tuttora conservata in un’ “arca di acciaio”, sotto profondissimi ed insondabili strati di sale, a Mazra nella penisola salina di Lisan (satellite) (la lingua), sul Mar Morto, in Giordania vicino al confine con Israele. Nel libro si descrive anche un immaginario “futuro ramificato”, con cinque opzioni, e che certi eventi si possano rimandare, ma non per sempre.

In risposta alle numerose critiche sul metodo utilizzato, Michael Drosnin lanciò una sfida: “When my critics find a message about the assassination of a prime minister encrypted in Moby Dick, I’ll believe them” (“Quando i miei critici troveranno un messaggio sull’assassinio di un primo ministro criptato in Moby Dick, io crederò loro”). La sfida fu raccolta e con lo stesso metodo utilizzato da Drosin furono trovati riferimenti in Moby Dick alle morti di Indira Gandhi, Leon Trotsky, Martin Luther King, John F. Kennedy, Abraham Lincoln, Yitzhak Rabin ed altri.

Nonostante la dimostrazione dell’inattendibilità del metodo, ci si occupa ancora delle presunte profezie contenute nel testo criptato. Per il 2006, (anno ebraico 5766) il codice decrittato prevedeva una “catastrofe nucleare”. La previsione incrocia nel testo in chiaro la frase di Mosè che afferma “la sventura vi colpirà alla Fine dei giorni“. Questa è stata messa in relazione da alcuni con la ripresa dell’arricchimento dell’uranio da parte dell’Iran di Mahmud Ahmadinejad e le paure per le possibili reazioni di Israele ed USA.

Codice Vaticinia di Nostradamus

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Vaticinia di Nostradamus.

Il manoscritto Vaticinia Michaelis Nostredami de Futuri Christi Vicarii ad Cesarem Filium è un codice illustrato del XVII secolo, scoperto nella Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, che secondo alcuni studiosi di Nostradamus preannuncerebbe i papi del futuro ed altri eventi ad essi connessi, come la rivoluzione francese. Su questo argomento l’autore Ottavio Cesare Ramotti ha scritto una elaborata interpretazione pubblicata in un libro distribuito negli USA.

Un disegno del codice sarebbe interpretabile da alcuni come una raffigurazione della reale natura astronomica della Via Lattea, ovvero una galassia a spirale con due grandi braccia contenenti stelle e gas interstellare. Tale conoscenza mancava all’epoca della redazione del codice (le galassie a spirale, modello per la comprensione della nostra, come la galassia di Andromeda vennero accuratamente osservate con i telescopi riflettori soltanto dopo gli anni venti).

Viaggiatori temporali nel cinema e nella letteratura

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Viaggio nel tempo.

Il viaggio nel tempo è un elemento utilizzato nei romanzi e nei film di fantascienza per creare situazioni intricate, che sconcertano o rassicurano lo spettatore, spesso già al corrente dell’evoluzione naturale della narrazione. Frequentemente l’espediente del viaggio nel tempo può dar luogo a paradossi, come prevenire il matrimonio dei propri genitori o situazioni simili.

La macchina del tempo

La prima opera di fantascienza ad introdurre il tema del viaggio temporale è il romanzo La macchina del tempo, di Herbert George Wells. In esso, l’inventore di una macchina per viaggiare nel tempo si spinge con essa in un lontano futuro, dove scopre un mondo in cui l’umanità si è nettamente differenziata in due specie che hanno instaurato una cruenta simbiosi.

Il Pianeta delle Scimmie

Nel film Il pianeta delle scimmie di Franklin J. Schaffner (1968), tre astronauti americani ibernati in una capsula spaziale pilotata automaticamente si risvegliano nell’anno 3978, in un mondo (che poi scopriranno essere la Terra dopo una guerra nucleare) dominato da scimmie antropomorfe parlanti, mentre gli esseri umani, muti, sono ridotti al rango di animali (il film è stato interpretato sia in chiave animalista, o antispecista, che antirazzista).

Il film ha avuto quattro sequel (oltre a un remake): nel terzo film della serie (Fuga dal pianeta delle scimmie, 1971) tre scimmie senzienti viaggiano indietro nel tempo, raggiungendo la nostra epoca.

La portaerei americana Nimitz trasportata nel 1941

Nel film Countdown – Dimensione Zero (The Final Countdown)[1] del 1980 si immagina che la portaerei nucleare americana USS Nimitz entri in collisione contro una tempesta innaturale, che porta l’intera nave ed il suo equipaggio dal presente a qualche giorno prima dell’attacco di Pearl Harbour (nel dicembre del 1941). Il capitano (Kirk Douglas) deve decidere se interferire col passato e fermare la flotta giapponese che si avvia all’attacco, oppure lasciare che la storia prenda il suo corso.

Marty McFly e “Doc” in Ritorno al Futuro

I film di fantascienza della serie Ritorno al futuro hanno come tema centrale il viaggio nel tempo, il quale genera tutta una serie di paradossi extratemporali, come il protagonista che incontra sua madre da giovane o il giovane Biff Tannen degli anni cinquanta che vince alle scommesse grazie al ritrovamento di un almanacco sportivo pubblicato dopo l’anno 2000.

In “The Abyss”, gli alieni preannunciano l’apocalisse

Il film The Abyss, diretto nel 1989 da James Cameron, narra dell’incontro tra la squadra di un sommergibile nucleare e una razza extraterrestre acquatica, gelificata e polimorfa. Nel film (in versione director’s cut) questi alieni trasmettono immagini dal futuro, che mostrano una sequenza di eventi che portano all’Apocalisse. Il nome di uno dei personaggi, il tenente Hiram Coffey, alluderebbe ad un ipotetico messaggio massonico: secondo la mitologia massonica, Hiram Abif sarebbe stato infatti il costruttore del Tempio di Salomone.

Viaggiatori nella francia medievale in Timeline

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Timeline (film).

Nel film Timeline del 2003, basato su un romanzo di Michael Crichton, un gruppo di giovani archeologi viene mandato nel XIV secolo per studiare la storia di un assedio. La trama è basata sulle avventure di questi giovani e nei complotti in cui vengono coinvolti, sia nel medioevo che nell’epoca moderna. Il film è stato ampiamente criticato per la scarsa accuratezza storica e per le lacune della sceneggiatura.

Terminator

Nel film Terminator viene descritto un futuro in cui l’umanità è in guerra contro i robot che, divenuti senzienti, si sono ribellati ai loro creatori. I robot inviano un cyborg indietro nel tempo per prevenire la nascita di John Connor, capo dell’esercito umano, uccidendone la madre; gli umani a loro volta inviano un uomo per fermarlo. Il film ha avuto tre sequel.

Bibliografia

Letteratura fantastica

In generale

  • Michael White, X-Files Scienza Estrema, (edizione italiana) Rizzoli, 1998.
  • Paul Davies, Come costruire una macchina del tempo (How to Build a Time Machine) (edizione italiana), Mondadori, Milano 2003.

Interpretazione extratemporale degli UFO

Vaticinia di Nostradamus

  • Ottavio Cesare Ramotti, Nostradamus: The Code That Unlocks the Secrets of the Master Prophet, Destiny Books, 1998. ISBN 0892819154

Codice Genesi

Profezie di papa Giovanni

  • Pier Carpi, Profezie di Papa Giovanni, Edizioni Mediterranee, Roma 1976. ISBN 882720590X. La profezia citata è a p.154.

Filmografia

NOTA D’AUTORE: IL CONTENUTO DI QUESTO ARTICOLO DERIVA DA “WIKIPEDIA – L’ENCICLOPEDIA LIBERA” ED E’ STATO QUI RACCOLTO ED ELABORATO A SCOPO CULTURALE E DIVULGATIVO SUGLI ARGOMENTI TRATTATI SENZA SCOPO DI LUCRO.

RITORNO AL FUTURO – Back To The Future trailer 1985

KRONOS – THE TIME TUNNEL (anni 60)

L’uomo che visse nel futuro (The Time Machine)

Donnie Darko-Trailer in italiano

Un pensiero su “Viaggiatori extratemporali

  1. Pingback: Fantascienza, enigmi, misteri e leggende, scenari apocalittici « AREMARWEB'S BLOG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...